Pavimento alla veneziana: storia di un classico

Terrazzo alla veneziana: le origini

Il pavimento alla veneziana o terrazzo alla veneziana è un tipo di pavimentazione che vanta una storia antica e prestigiosa (alcuni ne fanno risalire le prime testimonianze alle case dell’antica Roma) che intreccia la sua nascita e affermazione con la cultura e lo stile della Repubblica Veneziana.
La ricca Venezia dei Dogi è stata il contesto ideale per la diffusione di questa pavimentazione raffinata: il pavimento alla veneziana è un tratto fondamentale nel fascino dell’architettura e del design ante litteram dei palazzi della Repubblica di Venezia (da cui il caratteristico nome con cui è conosciuto).


Veneziana, pastellone, battuto

Il pavimento alla veneziana è il risultato di un’evoluzione di tecniche e caratteristiche che lo hanno reso celebre e amato capolavoro dell’arte artigiana.
Fonti storiche ci dicono che il terrazzo alla veneziana si è evoluto dalla tecnica del pastellone, a sua volta uno sviluppo del battuto.
Prima delle piastrelle di tipo veneziana gli artigiani veneti impastavano materiali di scarti di lavorazioni, piccoli ciottoli di ghiaia e mattoni ridotti in pezzi che poi pressavano (“battevano”, appunto) e infine lavoravano, sino ad ottenere la superficie compatta che desideravano. Queste pavimentazioni in pastellone (pastòn in dialetto veneziano), apprezzate al tempo per l’incredibile lucidità delle loro superfici, sono i primi esempi di quelli che diventeranno i primi pavimenti alla veneziana.
Sebbene la fama e la storia di questi pavimenti siano legata all’affascinante mondo della Serenissima, la loro evoluzione è stata segnata anche dagli artigiani del Friuli-Venezia Giulia.
Sono stati proprio gli artigiani friulani a contribuire alla raffinata estetica del pavimento in terrazzo alla veneziana inserendo, nella lavorazione del pastellone, sassi levigati e colorati raccolti dai fiumi.


Il pavimento alla veneziana e gli artigiani della Serenissima

I mastri artigiani veneziano hanno poi perfezionato il procedimento ideato dai friulani e hanno iniziato ad inserire nell’impasto dei frammenti di marmo che hanno conferito al terrazzo la sua peculiare estetica.
La tecnica ha raggiunto un livello così alto di raffinatezza che sono nati dei veri e propri terrazzieri, artigiani specializzati nella realizzazione di magnifici pavimenti.
I terrazzieri hanno arricchito il terrazzo alla veneziana con granulati e piccole scaglie di marmi di pregio che hanno amplificato l’eccezionale effetto cromatico delle superfici.
Proprio da questa tecnica, alla fine del 1400, nasce il pavimento alla veneziana che si afferma nel 1500 nell’arte veneziana e diventa emblematico dello stile e della storia di palazzi e edifici rinascimentali.
Durante e dopo l’epoca rinascimentale il pavimento alla veneziana si diffonde oltre il territorio veneto della laguna e viene apprezzato per la bellezza e la perizia artistica e manuale che richiede. Possiamo affermare che la bellezza e il valore del pavimento alla veneziana sono rimaste inalterate nei secoli e oggi si sono adattate alle diverse tendenze del design contemporaneo e del gusto!
La storia conferma il valore di questo prodotto ma non è tutto: il prezzo del pavimento alla veneziana dipende da molti altri fattori di qualità!