Il ritorno di graniglia e cementine

Da diversi anni l’interior design persegue un trend vintage che ha portato alla reinterpretazione di materiali del passato, come cementine e graniglia, e dato vita a un’evoluzione dello stile contemporaneo che affonda le radici nella tradizione.
Una tradizione la cui forza sta nell’artigianato e nella decorazione, caratteristiche permeanti del gusto e della bellezza italiana nel corso dei secoli.
Assistiamo così a un abbandono del minimalismo in favore del decoro e a un recupero di materiali antichi che in realtà non hanno mai smesso di abitare i nostri spazi.

Parliamo in particolare di rivestimenti che, per la loro resistenza ed estetica, hanno assistito allo scorrere degli anni all’interno degli ambienti della nostra vita quotidiana, senza mai stancarci.
Ci riferiamo nello specifico a quelle piastrelle retrò che oggi vengono riproposte, nelle loro versioni decorate o tinta unita, come tocco vintage anche in abitazioni contemporanee: le cementine e le graniglie.

Due tipologie di mattonelle apparentemente simili, ma dalla conformazione differente.

Le cementine, conosciute anche come mattonelle in pastina di cemento o marmette di cemento, sono realizzate con un impasto di acqua, cemento bianco, polvere di marmo, polveri di minerali e coloranti naturali. Si tratta di lavorati principalmente a doppio strato.

Le piastrelle in graniglia di marmo, anche dette marmette di graniglia, sono composte per la quasi totalità da frammenti di marmo di dimensione variabile, polvere di marmo, coloranti naturali e cemento come legante e, proprio per il pregio dei materiali utilizzati e per la tipologia di lavorazione, hanno dato dimostrazione storicamente di un “invecchiamento” inteso nel senso più positivo del termine che ne premia le qualità senza mettere in evidenza alcun effetto negativo, esattamente come il marmo che lo compone.
Le marmette di graniglia di Mipa sono realizzate in un unico strato di agglomerato costituito da cementi ad alta resistenza e marmi lavati e depolverati per ottenere un’ottima qualità dell’impasto. Vengono utilizzati i migliori ossidi coloranti naturali non fotosensibili per garantire la stabilità del colore nel tempo. Grazie alle loro caratteristiche fisiche, i manufatti di Mipa possono essere utilizzati anche all’esterno perché ingelivi.
Per quanto riguarda il risultato estetico finale è possibile levigare e lucidare i prodotti di Mipa dopo la posa ottenendo un pavimento senza soluzione di continuità. La finitura è sempre ripristinabile e modificabile.
Ultima, ma non meno importante, la possibilità di decorazione: la tradizione della graniglia decorata è antica e nel corso del tempo ha trovato molteplici declinazioni in termini di decori, pattern, geometrie e colori.

È possibile comporre un decoro personalizzato scegliendo i colori e la posa anche online, tramite la web app di Mipa Custom Colours System(link alla pagina).

Le mode sono cicliche, il vero stile rimane per sempre.
Questa la forza dell’heritage contemporaneo di Mipa.