Felice A Testaccio – La tradizione a tavola e a terra

Ogni luogo ha una storia e ogni storia ha i suoi sapori, i suoi colori, le sue forme. Felice a Testaccio ne è un esempio perfetto, una delle più antiche e note osterie della capitale che fin dalla sua nascita, nel 1936, racconta le origini della città eterna e ne rende la cucina famosa in tutto il mondo.

Le ricette, rigorosamente della tradizione, e l’ambiente, rinnovato nel completo rispetto dello stile originario, fanno del pasto in questa trattoria un’esperienza unica e genuina.

La tradizione, si sa, richiama altre tradizioni, come dimostra la scelta dell’utilizzo della graniglia di Mipa per il pavimento. Nello specifico è stato scelto un sistema di posa a scacchiera delle piastrelle 20×20 della collezione tinte unite. Un formato che, grazie alla grande versatilità in termini di colori e schemi di applicazione, si presta alla libera creatività del progettista.

Applicato inoltre il decoro La Dama di Picche nei colori Nero Intenso, Wengè, Avorio e Rosso. Tutte le piastrelle sono state trattate con la finitura Bloom, con superficie spazzolata.